Avviso pubblico "Educare insieme"

30 dicembre 2020

Aggiornamenti 

Didascalia

22/11/2023

22/11/2023

15/11/2023

15/11/2023

13/11/2023

13/11/2023

17/10/2023

17/10/2023

17/10/2023

17/10/2023

È disponibile l'elenco delle proposte valutate al 01.06.2023, aggiornato rispetto a quello pubblicato in data 22.09.2023

25/09/2023

È nuovamente disponibile, per sopravvenuta inammissibilità di un beneficiario, l'elenco delle proposte progettuali valutate al 04.05.2023, rettificato alla data odierna, in sostituzione dell'elenco pubblicato in data 06.07.2023.

22/09/2023

22/09/2023

22/09/ 2023

18/07/2023

A parziale rettifica dell'aggiornamento pubblicato in data 07/05/2021, si pubblica la seguente comunicazione

 

COMUNICAZIONE AI SOGGETTI AMMESSI A FINANZIAMENTO PER L’AVVISO PUBBLICO “EDUCARE INSIEME”

 

Al fine di dare avvio alle attività progettuali per i soggetti ammessi a finanziamento, si invitano i beneficiari, individuati quali vincitori, a caricare sulla piattaforma informatica dedicata all'Avviso, disponibile all’indirizzo https://educareinsieme.dipfamiglia.it/login.php, la seguente documentazione:

 

1. il Codice Unico di Progetto (CUP), ai sensi dell’articolo 11 della legge 16 gennaio 2003, n. 3, della delibera CIPE n. 143 del 27 dicembre 2003 e dell’articolo 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136. 

A tale riguardo, dopo essersi collegati al sito internet cupweb.rgs.mef.gov.it ed essersi registrati, si prega di seguire la procedura indicata nella guida (scaricabile qui) per la generazione del CUP utilizzando il template codice 2306003;

Si evidenza, inoltre, che nel campo “Costo totale del progetto” andrà inserito l'importo totale del progetto (comprensivo anche dell'eventuale cofinanziamento). Nel campo relativo alla voce “Importo del finanziamento pubblico richiesto/assegnato” andrà, invece, inserito l'importo relativo al solo finanziamento concesso dallo scrivente Dipartimento;

 

2. l’Atto costitutivo della ATI/ATS (solo in caso di costituzione di ATI/ATS).

Una volta caricata sulla piattaforma informatica tale documentazione, il Dipartimento per le politiche della famiglia procederà a verificarla e, successivamente, a validarla. A seguito della validazione, sarà possibile scaricare dalla sezione "modelli" della piattaforma l'Atto di concessione di contributo, disponibile sia per i beneficiari in forma singola, sia per quelli in forma associata. L'Atto di concessione dovrà poi essere compilato, firmato digitalmente dal legale rappresentante e ricaricato in piattaforma per la successiva controfirma da parte del Dipartimento stesso.

 

Attenzione: le attività di progetto potranno formalmente iniziare solo a seguito della registrazione dell’Atto di concessione di contributo da parte dei competenti organi di controllo (verificabile tramite il caricamento del visto di registrazione dell'Atto di concessione di contributo in piattaforma). Solo a seguito di tale registrazione il soggetto beneficiario potrà caricare sulla piattaforma informatica dedicata all'Avviso il Modulo A (Comunicazione inizio e conclusione attività), debitamente compilato e firmato digitalmente dal legale rappresentante.

 

Entro i 45 giorni successivi al caricamento del Modulo A, dovrà essere caricata sulla piattaforma informatica dedicata all'Avviso la seguente documentazione:

1. polizza di assicurazione, stipulata dal soggetto Beneficiario, per la responsabilità civile verso terzi, esonerando l’Amministrazione da qualsiasi responsabilità;

2. Modello 1 – piano esecutivo delle attività, firmato digitalmente dal legale rappresentante del soggetto Beneficiario;

 

La eventuale richiesta di erogazione della prima tranche pari al 30% del finanziamento concesso, da richiedere entro 45 giorni successivi al caricamento del Modulo A, dovrà essere presentata caricando sulla Piattaforma informatica dedicata all’Avviso il Modulo B, firmato digitalmente dal legale rappresentante del soggetto Beneficiario, caricando altresì la seguente documentazione:

  • 1. apposita garanzia fideiussoria o assicurativa, nella misura del 30% del finanziamento concesso, come previsto dal paragrafo 14.1 dell’Avviso, rilasciata da un soggetto all’uopo autorizzato secondo la normativa vigente in materia. Tale garanzia dovrà avere validità per l’intera durata del progetto ammesso a finanziamento e dovrà restare valida fino al rilascio di apposita dichiarazione di svincolo del Dipartimento, a seguito della positiva conclusione dell’iniziativa e successivamente alla erogazione del saldo;
  • 2. Modulo C compilato e firmato digitalmente dal legale rappresentante del soggetto Beneficiario, ai sensi dell’art. 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136, e s.m.i., contenente la dichiarazione di conto corrente bancario o postale dedicato all’iniziativa o conto di tesoreria, al fine di assicurare la tracciabilità dei flussi finanziari, nonché le generalità ed il codice fiscale delle persone delegate ad operare sui suddetti conti;
  • 3. Modulo D compilato e firmato digitalmente dal legale rappresentante del soggetto Beneficiario, contenente la dichiarazione sulla ritenuta del 4% (ex art. 28, secondo comma, del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600).

6/07/2023

7/06/2023

È disponibile, a seguito di rinuncia al finanziamento da parte di un beneficiario, l’elenco aggiornato delle proposte progettuali valutate al 23.03.2023, in sostituzione dell'elenco pubblicato in data 15.05.2023.

19/05/2023

Si informano i soggetti ammessi a finanziamento per l’Avviso pubblico “Educare insieme” che è stato pubblicato un aggiornamento alla guida alla rendicontazione al fine di fornire ulteriori utili raccomandazioni operative e specifiche relativamente alle procedure utilizzate per la rendicontazione delle attività progettuali.

17/05/2023

15/05/2023

04/05/2023

03/04/2023

10/03/2023

Pubblicato l'elenco delle proposte valutate al 2 febbraio 2023

16/01/2023

Si informano i soggetti ammessi a finanziamento per l’Avviso pubblico “Educare Insieme” che è attiva la piattaforma informatica relativa all’Avviso stesso, disponibile al seguente indirizzo: https://educareinsieme.dipfamiglia.it/login.php

Attraverso la piattaforma sarà possibile ricevere tutte le informazioni utili e gli aggiornamenti relativi al progetto finanziato, caricare i documenti necessari all’attivazione, monitoraggio e rendicontazione delle attività progettuali nonché contattare direttamente la Segreteria tecnica dell’Avviso pubblico. 

Si informa che sarà cura del Dipartimento inviare a ciascun beneficiario, sulla casella di posta elettronica non certificata indicata all’interno del Format 4/Modello 1, le credenziali per poter accedere alla menzionata piattaforma.  

Pertanto, solo a seguito della registrazione, sarà possibile caricare la documentazione ed inviare tutte le comunicazioni indirizzate alla Segreteria tecnica dell’Avviso pubblico “Educare Insieme” tramite detta piattaforma, che sostituirà l’utilizzo della casella di posta elettronica certificata vincitori.educareinsieme@pec.governo.it

Si informa, infine, che è possibile scaricare la breve Guida all’utilizzo della piattaforma informatica dell’Avviso pubblico “Educare insieme”.  

12/01/2023

22/12/2022

Si informa che, a seguito dell’integrazione per ulteriori 50 milioni di euro delle risorse dell’Avviso per il finanziamento di progetti per il contrasto della povertà educativa e il sostegno delle opportunità culturali ed educative di persone di minore età - "EduCare Insieme"- CUP J57C20000410001, e della nomina della nuova Commissione di valutazione, è ripreso l’esame delle singole proposte progettuali a suo tempo pervenute, secondo l'ordine cronologico di arrivo e fino all'esaurimento dell’ammontare complessivo delle risorse dedicate.

01/12/2022

Modulo richiesta proroga "Educare Insieme"

30/03/2022

Si informano i soggetti ammessi a finanziamento per l'Avviso pubblico "EduCare Insieme" che, al fine di facilitare le operazioni di rendicontazione, sono stati pubblicati i seguenti modelli:

03/02/2022

Si informano i soggetti ammessi a finanziamento per l’Avviso pubblico “Educare insieme” che è stata pubblicata una breve guida alla rendicontazione al fine di fornire utili raccomandazioni operative relativamente alle procedure utilizzate per la rendicontazione delle attività progettuali.

10/11/2021

Si informano i soggetti ammessi a finanziamento per l’Avviso pubblico “Educare Insieme” che sono stati pubblicati il "MODULO E - elenco dei giustificativi relativi alle spese effettivamente sostenute", il "MODULO F - dichiarazione di regolarità e congruità delle spese effettivamente sostenute", il MODULO G " richiesta erogazione seconda tranche finanziamento concesso", il MODULO H "richiesta erogazione saldo finanziamento concesso", il MODELLO 2 "relazione intermedia delle attività progettuali"e il MODELLO 3 "relazione finale delle attività progettuali" da presentare in fase di rendicontazione, così come previsto dal paragrafo 14.1 dell'Avviso.
Si segnala, infine, che è stato pubblicato anche il Modulo di richiesta della proroga.

01/10/2021 

Si informano i soggetti ammessi a finanziamento per l'Avviso pubblico "Educare Insieme" che, nel caso di eventuali necessità di modifica del piano finanziario secondo quanto indicato dal par. 14, co. 2, dell'Avviso (modifiche che, in ogni caso, non alterino le impostazioni e le finalità del progetto valutato dal punto di vista delle attività approvate e non comportino oneri aggiuntivi per il Dipartimento), le stesse dovranno essere preventivamente comunicate al Dipartimento per le politiche della famiglia. Tale comunicazione deve pervenire attraverso il Modulo di richiesta adeguamento del piano finanziario con almeno 30 giorni di anticipo rispetto alla messa in atto delle modifiche.
Si informa, altresì, che è stato pubblicato il Modello 1_Presentazione piano esecutivo ai fini del monitoraggio e del controllo finanziario relativo alle attività di progetto.

17/08/2021

Errata corrige: In sostituzione dell’elenco pubblicato in data 10 agosto 2021 si pubblica l’elenco delle proposte progettuali valutate al 6 luglio 2021.
Si comunica che, a seguito della valutazione dei progetti del presente elenco,  le risorse assegnate all'Avviso pubblico "Educare insieme" risultano essere esaurite.

10/08/2021
Pubblicato l'elenco delle proposte progettuali valutate al 06 luglio 2021

23/07/2021

Pubblicato l'elenco delle proposte progettuali valutate al 22 giugno 2021

25/06/2021

Si informa che in data 14.06.2021 è stato registrato dai competenti organi di controllo il decreto di integrazione delle risorse (LINK) relativo all'Avviso per il finanziamento di progetti per il contrasto della povertà educativa e il sostegno delle opportunità culturali ed educative di persone di minore età - "Educare Insieme"- CUP J57C20000410001 – prevedendo la disponibilità di ulteriori cinque milioni di euro.

La Commissione di valutazione, pertanto, continuerà ad esaminare le singole proposte progettuali secondo l'ordine cronologico di arrivo e fino all'esaurimento dell’ammontare complessivo delle risorse dedicate

08/06/2021

Pubblicato l'elenco delle proposte progettuali valutate al 11 maggio 2021

25 /05/2021

Parziale rettifica dell’elenco delle proposte progettuali valutate al 30 aprile 2021 e pubblicato in data 25 maggio 2021

21/05/2021

Integrazione dell’elenco delle proposte progettuali valutate al 15 aprile 2021 e pubblicato in data odierna

 

Data

07/05/2021

 

COMUNICAZIONE AI SOGGETTI AMMESSI A FINANZIAMENTO

PER L’AVVISO EDUCARE INSIEME

Al fine di dare immediato avvio alle attività progettuali per i soggetti ammessi a finanziamento, si invitano i beneficiari, individuati quali vincitori, ad inviare, esclusivamente alla casella PEC vincitori.educareinsieme@pec.governo.it, la seguente documentazione:

  • il Codice Unico di Progetto (CUP), ai sensi dell’articolo 11 della legge 16 gennaio 2003, n. 3, della delibera CIPE n. 143 del 27 dicembre 2003 e dell’articolo 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136. A tale riguardo, dopo essersi collegati al sito internet cupweb.tesoro.it ed essersi registrati, si specifica che dovrà essere inserita nel campo denominato “descrizione sintetica del progetto” la seguente dicitura “AVVISO EDUCARE INSIEME CUP J57C20000410001 CONTRIBUTI PER PROGETTI POVERTA' EDUCATIVA”;
  • l’Atto costitutivo della ATI/ATS (solo in caso di costituzione di ATI/ATS).

Una volta ricevuta tale documentazione, Il Dipartimento per le politiche della famiglia provvederà a predisporre ed inviare ai soggetti ammessi al finanziamento l’ “Atto di concessione di contributo”, che dovrà poi essere restituito firmato digitalmente dal legale rappresentante per la successiva controfirma da parte del Dipartimento stesso.

Attenzione: le attività del progetto potranno formalmente iniziare solo a seguito della comunicazione da parte del Dipartimento per le politiche della famiglia al soggetto beneficiario circa la registrazione dell’ “Atto di concessione di contributo” da parte dei competenti organi di controllo.

Solo a seguito di tale comunicazione da parte del Dipartimento, il soggetto beneficiario potrà trasmettere il Modulo A “COMUNICAZIONE INIZIO E CONCLUSIONE ATTIVITA” debitamente compilato e firmato digitalmente. IMPORTANTE: si ricorda che la data di inizio delle attività non può essere antecedente alla data di firma dell’atto di concessione.

Il soggetto beneficiario potrà quindi presentare richiesta della prima tranche del 30% del finanziamento concesso. Tale richiesta, da presentare per mezzo del Modulo B debitamente compilato e firmato digitalmente, deve essere trasmessa via PEC all’indirizzo vincitori.educareinsieme@pec.governo.it entro i 45 giorni successivi alla comunicazione d’inizio attività trasmessa tramite il Modulo A. Al Modulo B andrà allegata la seguente documentazione:

  • apposita fideiussione bancaria o polizza fideiussoria assicurativa emessa a garanzia del solo 30% del finanziamento concesso, avente validità per l’intera durata del progetto;
  • polizza di assicurazione, stipulata dal soggetto proponente per la responsabilità civile verso terzi, esonerando l’Amministrazione da qualsiasi responsabilità per fatto o omissioni;
  • dichiarazione di conto corrente dedicato o conto di tesoreria (compilare e allegare il modulo C, da firmare digitalmente);
  • dichiarazione della ritenuta del 4%, ex art. 28, co. 2, Decreto del Presidente della Repubblica del 29 settembre 1973, n. 600 (compilare e allegare il modulo D, da firmare digitalmente). La dichiarazione non va presentata in caso di enti pubblici;
  • piano esecutivo delle attività, coerente con quanto già indicato nel Formato 4.

Modulo A

Modulo B

Modulo C

Modulo D

6/ 04/ 2021

Pubblicato l'elenco dei progetti valutati al 25 marzo 2021

23/03/2021

Si informa che tra il 9 e il 10 marzo u.s. l'alto numero di trasmissioni dei messaggi ai fini della partecipazione dell'Avviso pubblico "Educare insieme" ha comportato la parziale o mancata accettazione, da parte della casella di posta elettronica certificata dedicata educareinsieme@pec.governo.it, di talune istanze.

A tale proposito, esclusivamente coloro che non siano riusciti a presentare la domanda di partecipazione all'Avviso nel periodo indicato o che, in ogni caso, non abbiano ricevuto messaggio di conferma di consegna della propria domanda di partecipazione, sono invitati a voler inoltrare al medesimo indirizzo PEC educareinsieme@pec.governo.it il messaggio di posta elettronica certificata originariamente inviato, completo di allegati, e di accludere obbligatoriamente, al fine di consentire una opportuna verifica da parte dell'Amministrazione, copia del messaggio ricevuto di mancata accettazione e consegna dell'invio originario.

Si prega, altresì, di voler indicare nell'oggetto del messaggio la dicitura "Recupero domanda Educare Insieme”.

03/02/2021

Si informa che lo scorso 29 gennaio u.s. l'alto numero di contestuali trasmissioni di messaggi ai fini della partecipazione dell'Avviso pubblico "Educare insieme" ha comportato la parziale accettazione, da parte della casella di posta elettronica certificata dedicata educareinsieme@pec.governo.it, di talune istanze.

A tale proposito, si pregano coloro che non siano riusciti a presentare la domanda di partecipazione all'Avviso, di voler inoltrare al medesimo indirizzo PEC educareinsieme@pec.governo.it il messaggio di posta elettronica certificata originariamente inviato, completo di allegati, e di accludere obbligatoriamente, al fine di consentire una opportuna verifica da parte dell'Amministrazione, copia del messaggio ricevuto di mancata accettazione e consegna dell'invio originario.

Si prega, altresì, di voler indicare nell'oggetto del messaggio la dicitura "Recupero domanda Educare Insieme”.

22/01/2021

Atteso che il soggetto proponente (compresi i partner nella forma associata di ATI/ATS) è l’unico esecutore delle attività progettuali, in merito alla compilazione del Format 4 si precisa che:
nel paragrafo 4 per soggetti esecutori si intendono:
• il proponente singolo o il proponente e i componenti dell’ATI/ATS nella forma associata, esecutori delle attività progettuali e gestori di quote di budget;
• eventuali fornitori esterni da coinvolgere per la realizzazione di attività strumentali (ausiliarie all’attività prevalente), come, ad esempio, in caso di ristrutturazione di un locale.
Nel paragrafo 7 per partner si intendono:
• i soggetti che sostengono e accompagnano il progetto ma che non sono esecutori di attività progettuali, né fornitori di servizi strumentali ad esse e che non gestiscono quote di budget. Il proponente insieme a tali soggetti compone la comunità educante.

19/01/2021 Sono disponibili i format 1, 2, 3, e 4 in formato pdf compilabile, utilizzabili (in alternativa a quelli già pubblicati) in particolare da coloro i quali dispongano di applicativi diversi da Microsoft Word.
In riferimento all’art. 12, criterio A.1, dell’Avviso si precisa che i proponenti non sono tenuti alla descrizione sintetica in un quadro logico degli obiettivi generali e specifici, delle attività, dei risultati attesi dell’intervento.

Contenuto dell'avviso pubblico

L'avviso pubblico a sportello “Educare insieme”, di € 10 milioni, finanzia iniziative per il contrasto della povertà educativa, delle disuguaglianze e i divari socio-economici sulle persone di minore età, acuiti dalla pandemia da COVID-19.

L’avviso promuove in particolare la realizzazione di progetti che prevedono azioni sperimentali e innovative, educative e ludiche, per l’empowerment dell’infanzia e dell’adolescenza, in grado di favorire il benessere psico-fisico, l’apprendimento e lo sviluppo dei bambini e degli adolescenti, soprattutto di coloro i quali si trovano in condizione di svantaggio e vulnerabilità.

I progetti, presentati individualmente o in partnership, devono attivare o consolidare la “comunità educante”, prevedendo interventi e azioni, in linea con gli obiettivi della Child Guarantee, nelle seguenti aree tematiche:

  1. Cittadinanza attiva; 
  2. Non-discriminazione;
  3. Dialogo intergenerazionale;
  4. Ambiente e sani stili di vita.

I progetti devono avere come destinatari finali le persone di minore età individuate per fasce di età (0-6 anni; 5-14 anni; 11-17 anni), salvo il caso di interventi finalizzati a favorire azioni specifiche di scambio e di dialogo.

Ciascuna proposta progettuale, della durata esatta di 12 mesi, potrà beneficiare di un finanziamento minimo di € 35 mila e massimo di € 200 mila.

Non sono ammesse al finanziamento proposte progettuali che abbiano usufruito o usufruiscano di altri finanziamenti o benefici economici di qualsiasi tipo di carattere europeo, nazionale, regionale e locale.

A chi è rivolto

Possono presentare proposte progettuali esclusivamente le organizzazioni senza scopo di lucro nella forma di enti del Terzo settore, le imprese sociali, gli enti ecclesiastici e di culto dotati di personalità giuridica e operanti nello specifico settore di riferimento oggetto dell'avviso; le scuole statali, non statali paritarie, non paritarie, di ogni ordine e grado; nonché i servizi educativi per l’infanzia e le scuole dell’infanzia pubblici e privati.

Tali soggetti devono sussistere da almeno 2 anni dalla data di pubblicazione dell’avviso.

Scadenza

La scadenza dei termini di presentazione delle proposte progettuali è fissata al 30 aprile 2021.

Invio domande

Le proposte progettuali potranno essere inoltrate a decorrere dal trentesimo giorno a partire dalla data di pubblicazione dell’avviso, ovvero dal 29 gennaio 2021.

Quesiti e Faq

I soggetti interessati potranno inviare eventuali quesiti - fino al 31 marzo 2021 - esclusivamente per posta elettronica certificata all’indirizzo: educareinsieme@pec.governo.it, indicando nella voce "Oggetto" l’articolo o gli articoli dell’avviso sul quale si intende avere informazioni.

Le risposte a quesiti di interesse generale saranno successivamente pubblicate in questa pagina.

Responsabile unico del procedimento (RUP) dott. Alfredo Ferrante

Torna all'inizio del contenuto