Esplora contenuti correlati

Rapporti con l’Unione europea

Attività con la Commissione europea

Il Dipartimento collabora con la Commissione europea nella promozione ed elaborazione delle politiche della famiglia, in particolare per le attività di:

  • promozione della conciliazione tra l’attività professionale e la vita privata ed alla equa suddivisione tra donne e uomini dei carichi di cura dei bambini, degli anziani e degli altri familiari a carico.
  • promozione delle politiche relative all'invecchiamento attivo e le relative conseguenze per le donne, gli uomini e le loro famiglie.

Inoltre, il Dipartimento esprime la posizione del Governo italiano sulle tematiche di propria competenza attraverso la partecipazione alle riunioni dei seguenti gruppi di lavoro:

  • Gruppo di alto livello per il gender mainstreaming. È il gruppo informale della Commissione europea che fornisce supporto tecnico al Trio di Presidenza nell'individuazione delle tematiche da affrontare, nonché principale organo istituzionale deputato alla pianificazione del monitoraggio strategico della Piattaforma d’azione di Pechino e per lo sviluppo dei relativi indicatori. Le riunioni del Gruppo rappresentano inoltre un’occasione fondamentale di scambio di informazioni sulle buone prassi e le esperienze realizzate dalla Commissione europea e dagli Stati partecipanti. Gli Stati membri che esercitano la presidenza collaborano strettamente a gruppi di tre, chiamati "trio". Questo sistema è stato introdotto dal trattato di Lisbona nel 2009. Il trio fissa obiettivi a lungo termine e prepara un programma comune che stabilisce i temi e le questioni principali che saranno trattati dal Consiglio in un periodo di 18 mesi. Sulla base di tale programma, ciascuno dei tre paesi prepara un proprio programma semestrale più dettagliato.
  • Comitato consultivo sulle pari opportunità per le donne e gli uomini. Si tratta dell’organismo che assiste la Commissione europea nella formulazione e nell'attuazione delle attività dell’Unione europea volte a promuovere la parità tra uomini e donne. Esso promuove lo scambio permanente di esperienze, di politiche e di buone pratiche tra i paesi dell’UE e le varie parti coinvolte. Per raggiungere questi obiettivi, il Comitato elabora pareri alla Commissione europea su questioni di rilevanza per la promozione della parità di genere in Europa. Nel 2019, il Dipartimento ha presieduto il gruppo di lavoro del Comitato che ha prodotto il Parere per la Commissione europea in materia di sfide per la parità di genere in una società che invecchia rapidamente. Il Comitato è composto dai rappresentanti dei paesi dell’UE, delle parti sociali e dalle organizzazioni non governative (Ong)
  • Gruppo informale di esperti sui diritti del fanciullo. Si tratta del gruppo informale che ha il compito di assicurare una stretta collaborazione tra la Commissione europea e gli Stati membri su varie questioni relative alla tutela ed alla promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, e di fornire supporto agli Stati membri, agevolando lo scambio di informazioni, esperienze e buone prassi con e tra le autorità nazionali responsabili per la tutela e promozione di tali diritti nei rispettivi paesi

Attività con il Consiglio dell'Unione europea

Il Dipartimento partecipa alle riunioni del Gruppo Questioni Sociali del Consiglio dell’Unione europea, qualora siano in discussione atti riferiti alle materie di propria competenza. Il Gruppo si occupa, tra l’altro, della discussione preparatoria e del negoziato preliminare di tutti i dossier normativi connessi alle politiche della famiglia, destinati ad essere approvati dal Consiglio Occupazione, politica sociale, salute e consumatori (EPSCO).

Torna all'inizio del contenuto