Esplora contenuti correlati

Osservatorio per il contrasto della pedofilia e della pornografia minorile

L’Osservatorio è stato istituito ai sensi dell’articolo 17, comma 1-bis, della Legge 3 agosto 1998, n. 269 con il compito di acquisire e monitorare i dati e le informazioni relativi alle attività svolte da tutte le pubbliche amministrazioni per la prevenzione e la repressione dell’abuso e dello sfruttamento sessuale dei minori.

In particolare, l’Osservatorio:

  • acquisisce dati e informazioni a livello nazionale e internazionale relativi alle attività svolte per la prevenzione e la repressione dell’abuso e dello sfruttamento sessuale dei minori e alle strategie di contrasto programmate e realizzate anche da altri Paesi;
  • analizza, studia ed elabora i dati forniti dalle altre pubbliche amministrazioni;
  • promuove studi e ricerche sul fenomeno;
  • informa sull’attività svolta, anche attraverso il sito internet istituzionale del Dipartimento e la diffusione di pubblicazioni mirate;
  • redige una relazione tecnico-scientifica annuale a consuntivo delle attività svolte, anche ai fini della predisposizione della relazione che il Presidente del Consiglio dei Ministri presenta annualmente al Parlamento, ai sensi dell'articolo 17, comma 1, della legge 3 agosto 1998, n. 269;
  • partecipa all’attività degli organismi europei e internazionali competenti in materia di tutela dei minori e di contrasto dell’abuso e dello sfruttamento sessuale dei minori;
  • predispone il Piano nazionale di prevenzione e contrasto dell’abuso e dello sfruttamento sessuale dei minori, il quale costituisce parte integrante del Piano nazionale per l’infanzia e l’adolescenza, predisposto dall’Osservatorio nazionale per l’infanzia e l’adolescenza.

Ai sensi delle modifiche apportate dal decreto ministeriale 15 aprile 2020, n. 62, al regolamento dell’Organismo (istituito con decreto 30 ottobre 2007, n. 240), l’Osservatorio per il contrasto della pedofilia e della pornografia minorile è presieduto dal Capo del Dipartimento per le politiche della famiglia ed è composto da:

- quattro componenti designati dall'Autorità politica con delega alla famiglia, di cui uno con funzioni di coordinatore scientifico da individuarsi tra il personale dirigenziale in servizio presso il Dipartimento per le politiche della famiglia;

- da un componente designato dall'Autorità politica con delega alle pari opportunità;

- da sei componenti delle Amministrazioni centrali (Ministero dell’interno, Ministero della giustizia, Ministero della salute, Ministero del lavoro e delle politiche sociali, Ministero dell’istruzione, Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale);

- da tre componenti designati dalla Polizia di Stato, dall’Arma dei Carabinieri e dalla Guardia di Finanza, nonché

- da tre componenti designati dalle associazioni nazionali operanti nel settore della lotta ai fenomeni dell'abuso e dello sfruttamento sessuale in danno dei minori scelte tra quelle con più ampia diffusione territoriale delle strutture associative e con maggiore consistenza numerica dei soggetti rappresentati.

Partecipa inoltre ai lavori dell’Osservatorio, in via permanente e con un proprio rappresentante, l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza.

Presso l’Osservatorio è inoltre istituita una banca dati volta ad organizzare in modo sistematico il patrimonio informativo proveniente dalle diverse amministrazioni per il monitoraggio del fenomeno e delle azioni di prevenzione e repressione ad esso collegate. 

Approfondimenti normativi:

- decreto ministeriale 15 aprile 2020, n. 62 concernente il regolamento recante modifiche al decreto 30 ottobre 2007, n. 240, in materia di coordinamento delle azioni di tutela dei minori dallo sfruttamento sessuale e dall'abuso e istituzione dell'Osservatorio per il contrasto della pedofilia e della pornografia minorile

- decreto ministeriale 30 ottobre 2007, n. 240 concernente il regolamento recante “Attuazione dell'articolo 17, comma 1-bis, della legge 3 agosto 1998, n. 269, in materia di coordinamento delle azioni di tutela dei minori dallo sfruttamento sessuale e dall'abuso e istituzione dell'Osservatorio per il contrasto della pedofilia e della pornografia minorile” (testo consolidato).

- Avviso pubblico per la raccolta di manifestazioni di interesse a partecipare alla selezione di tre Associazioni nazionali finalizzata alla partecipazione all’Osservatorio per il contrasto della pedofilia e della pornografia minorile.

Torna all'inizio del contenuto