Patrocini

Il Dipartimento per le politiche della famiglia, della Presidenza del Consiglio dei ministri, concede il proprio patrocinio a titolo gratuito a iniziative ed eventi di riconosciuto valore culturale scientifico, artistico, sportivo, organizzate nel territorio nazionale o all’estero.

Le iniziative, oggetto della richiesta di patrocinio, dovranno esplicitare contenuti e finalità pertinenti alle materie rientranti nelle competenze istituzionali del Dipartimento.

Sono escluse le richieste che abbiano scopi o finalità commerciali e quelle di carattere esclusivamente locale.

La richiesta deve altresì contenere - oltre a una breve sintesi dell’iniziativa - le seguenti informazioni personali, logistiche e organizzative:

  • dati anagrafici del promotore dell’evento (nome, data e luogo di nascita e residenza; ente richiedente: indirizzo, numero telefonico, e-mail, Pec, sito web);
  • qualifica del promotore dell’evento (attività professionale, ruolo svolto nell’evento specifico);
  • luogo e data in cui si svolgerà l’evento e durata;
  • programma dettagliato contenente l’indicazione dei partecipanti e dei relatori nonché dei contenuti e degli obiettivi;
  • indicazione di eventuali concessioni (o richieste) di patrocinio da parte di altri enti e istituzioni.
  • dichiarazione del richiedente, sotto la propria responsabilità e consapevole della responsabilità penale in caso di dichiarazioni non veritiere, ai sensi dell’art. 76 D.P.R. n. 445/2000, della veridicità di quanto indicato nella domanda e nei relativi allegati.

La richiesta di patrocinio, redatta su carta intestata del soggetto richiedente, sottoscritta dal responsabile dell’iniziativa o dal legale rappresentante dell’ente, deve essere, inoltre, corredata dall’apposito MODULO debitamente compilato, firmato e completo della documentazione ivi indicata.

Le richieste devono pervenire con congruo anticipo e almeno 3 mesi prima dell’evento ed essere accompagnate dalle informazioni e documenti utili a consentirne la valutazione.

I documenti e gli allegati inviati in formato digitale non devono superare 5 MB, devono essere comprensivi di firma in formato pdf, non devono essere protetti da password ed il nome del file pdf deve contenere l’oggetto del documento; non sono accettati altri formati.

In mancanza degli elementi citati non si potrà procedere alla prescritta istruttoria.

La concessione del patrocinio non dà diritto automaticamente all’utilizzo del logo che dovrà essere richiesto esplicitamente nel modulo suddetto.

La richiesta di patrocinio, e relativa documentazione, dovranno essere inviate con una delle seguenti modalità:

Email: segreteriadipfamiglia@governo.it
Posta elettronica certificata (Pec): segredipfamiglia@pec.governo.it

Torna all'inizio del contenuto