Le storie dei bambini e degli adolescenti non sono sempre belle 2020

24 novembre 2020

Il Dipartimento per le politiche della famiglia intende promuovere interventi di contrasto sul tema della violenza e dei maltrattamenti ai danni dei minori, anche in tempo di emergenza COVID-19: un fenomeno sociale molto cresciuto in alcuni contesti domestici durante il periodo di convivenza forzata. A tal fine è stata realizzata una campagna di sensibilizzazione istituzionale finalizzata a diffondere una maggiore conoscenza del servizio di pubblica utilità “114 – Emergenza infanzia”: il servizio del Dipartimento, gestito dall’Associazione “S.O.S. Il Telefono Azzurro Onlus”, attraverso il quale è possibile segnalare situazioni di disagio o pericolo riguardanti l’infanzia e l’adolescenza.

Obiettivi 

Accrescere l’informazione sul servizio reso dal numero 114 per il contrasto al fenomeno della violenza sui minori. Informare, soprattutto i minori, della possibilità di accedere al servizio in questione, gratuito e attivo 24 ore al giorno, tramite l’utilizzo più diretto della app, della chat online e del numero WhatsApp, così da poter chiedere aiuto o inviare una segnalazione con facilità e in tempo reale.    

Target

Bambini e adolescenti. Famiglie, educatori, operatori socio-sanitari, amministratori, media ed opinione pubblica.

Contenuto dei messaggi

Lo spot, sia tv che radiofonico, affida la narrazione alla voce di una ragazzina che ricorda che i casi di violenza sui minori si possono segnalare in qualunque momento e chiedere aiuto è possibile sempre attraverso il numero telefonico 114, gratuito e attivo 24 ore al giorno, o attraverso l'app, per chat e per whatsapp.
Il claim è: “Non aspettare. Riscrivi la tua storia”.

Strumenti e mezzi

La campagna è diffusa sulle reti Rai (spot tv e radio) e sui canali web e social del Dipartimento.

Torna all'inizio del contenuto