Avviso pubblico EduCare

10 giugno 2020

Aggiornamenti

18 settembre 2020

Pubblicati il decreto di ammissione n. 7 dei progetti valutati al 10 settembre 2020 (versione firmata digitalmente) e il relativo elenco.

16 settembre 2020

Pubblicati il decreto di ammissione n.6 dei progetti valutati al 10 settembre 2020 e il relativo elenco

15 settembre 2020

Pubblicati il decreto di ammissione n.5 dei progetti valutati al 3 settembre 2020 (versione firmata digitalmente) e il relativo elenco

13 agosto 2020

Pubblicati il decreto di ammissione n. 4 dei progetti valutati al 6 agosto 2020 e il relativo elenco.

12 agosto 2020

Pubblicati il decreto di ammissione n. 3 dei progetti valutati al 6 agosto 2020 e il relativo elenco.

31 luglio 2020

Pubblicato il decreto di ammissione n. 2 dei progetti valutati al 17 luglio 2020. Il 29 luglio è stato pubblicato il relativo elenco.

29 luglio 2020

Pubblicato l'elenco dei progetti valutati al 17 luglio 2020.

28 luglio 2020

Pubblicato decreto di ammissione n. 1 dei progetti valutati al 10 luglio 2020. Il 14 luglio è stato pubblicato il relativo elenco.

AVVISO IMPORTANTE PER TUTTI I SOGGETTI CHE INTENDANO PARTECIPARE ALL’AVVISO “EDUCARE” - FAQ

Prima di inviare una richiesta di informazioni, si prega di voler controllare attentamente il documento “FAQ Avviso”, aggiornato costantemente, al fine di verificare che eventuali quesiti o richieste di chiarimenti non siano già stati trattati.

27 luglio 2020

COMUNICAZIONE AI SOGGETTI AMMESSI A FINANZIAMENTO

Al fine di dare immediato avvio alle attività progettuali dei soggetti ammessi a finanziamento si invitano i soggetti beneficiari ad inviare via PEC all’indirizzo vincitori.educare@pec.governo.it la seguente documentazione:

  • Modulo A “COMUNICAZIONE INIZIO E CONCLUSIONE ATTIVITA” debitamente compilato e firmato (IMPORTANTE: si ricorda che la data di inizio delle attività non può essere antecedente alla data di firma dell’atto di concessione);
  • Il Codice Unico di Progetto (CUP), ai sensi dell’articolo 11 della legge 16 gennaio 2003, n. 3, della delibera CIPE n. 143 del 27 dicembre 2003 e dell’articolo 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136;
  • L’Atto costitutivo della ATI/ATS (solo in caso di costituzione di ATI/ATS).

Una volta ricevuta tale documentazione, Il Dipartimento per le Politiche della Famiglia provvederà a predisporre, firmare ed inviare ai soggetti ammessi al finanziamento l’ “Atto di concessione di contributo” che dovrà poi essere restituito firmato dal legale rappresentante.

A seguito della conclusione della procedura di firma dell’ “Atto di concessione di contributo” le attività del progetto possono formalmente iniziare.

Il soggetto beneficiario può presentare, entro i 30 giorni successivi alla comunicazione d'inizio attività, ai fini della richiesta della prima tranche del 40% del contributo concesso, la seguente documentazione via PEC all’indirizzo vincitori.educare@pec.governo.it:

  • Modulo B debitamente compilato e firmato
  • Apposita fideiussione bancaria o polizza fideiussoria assicurativa emessa a garanzia del solo 40% del finanziamento concesso;
  • Polizza di assicurazione, stipulata dal soggetto proponente per la responsabilità civile verso terzi, esonerando l’Amministrazione da qualsiasi responsabilità per fatto o omissioni;
  • Dichiarazione di conto corrente dedicato o conto di tesoreria (modulo C);
  • Dichiarazione della ritenuta del 4% (modulo D) ex art. 28, comma 2 Decreto del Presidente della Repubblica del 29 settembre 1973, n. 600 (con esclusione degli enti pubblici);
  • Piano esecutivo delle attività.

14 luglio 2020

Pubblicato l'elenco dei progetti valutati al 10 luglio 2020.

Contenuti dell'avviso

Al fine di incentivare la ripresa delle attività educative, ludiche e ricreative dei bambini e dei ragazzi, fortemente penalizzate dall’emergenza sanitaria da COVID-19 durante le prime fasi, il Dipartimento per le politiche della famiglia pubblica l’Avviso “EduCare”: un avviso pubblico per promuovere l’attuazione di interventi progettuali, anche sperimentali e innovativi, di educazione non formale e informale e di attività ludiche per l’empowerment dell’infanzia e dell’adolescenza. I progetti ammessi a finanziamento dovranno avere una durata di 6 mesi.

Chi può partecipare

  1. enti locali, in forma singola o associata;
  2. scuole pubbliche e parificate di ogni ordine e grado;
  3. servizi educativi per l'infanzia e scuole dell'infanzia statali e paritarie;
  4. organizzazioni senza scopo di lucro nella forma di Enti del terzo settore ed enti ecclesiastici e religiosi.

Scadenza

La scadenza dei termini di presentazione delle proposte progettuali è fissata al 31 dicembre 2020.

Quesiti 

I soggetti interessati potranno inviare quesiti - fino al 30 novembre 2020 - per Posta elettronica certificata all'indirizzo ufficio.politichefamiglia@pec.governo.it, indicando nella voce “oggetto” l’articolo o gli articoli dell’avviso sul quale si intende avere informazioni.

Torna all'inizio del contenuto