Esplora contenuti correlati

Un nuovo computer: Matilde, 11 anni

Buon pomeriggio Ministro Bonetti, sono Matilde ed ho 11 anni. Frequento la prima media in provincia di Trieste. In questo periodo stiamo tutti a casa e, con le mie due sorelle che frequentano la scuola superiore e l'Università, le lezioni scolastiche sono per noi piuttosto "affollate". Dalla prossima settimana i miei genitori lavoreranno da casa e questo mi preoccupa per l'organizzazione dell'uso dei due computer a nostra disposizione. Abbiamo un computer fisso ed uno portatile, e abbiamo le lezioni in contemporanea tra noi e, da lunedì, con il lavoro dei miei. Abbiamo pensato di comprare un nuovo computer. Vorrei chiederLe: ci sono in previsione degli aiuti alle famiglie per comprare un computer in questo periodo? La ringrazio e Le auguro buon lavoro

- Matilde, 11 anni, con mamma Fausta

Cara Matilde,

la tua lettera mi permette di conoscere ancora più da vicino la situazione che, come te, tantissimi altri bambini stanno vivendo in questi giorni particolari e difficili.

A causa dell’epidemia che purtroppo è in corso, le nostre case, all'improvviso, sono affollate di tante attività.

La tua casa è diventata la tua scuola, la scuola di tua sorella e l’università dell’altra tua sorella e, nello stesso tempo, la vostra casa è diventata anche l’ufficio della tua mamma e quello del tuo papà.

Questa è una grande novità con cui stiamo imparando a convivere. Certo, bisognerà attrezzarsi adeguatamente (mi sono impegnata ad aiutarvi in questo!) ma dovremo sempre continuare a fare del nostro meglio per aiutarci, gli uni con gli altri, a organizzare la nostra vita.

Sarà necessario immaginare i nostri spazi e i nostri tempi in una maniera nuova, per continuare a fare tutte le cose che già facevamo e farle bene. Questi sforzi per far convivere in equilibrio tutte le nostre attività si chiamano, con una lunga espressione, “pratiche di conciliazione vita-lavoro”. Io preferisco chiamarle “armonizzazione”. Perché quando le cose - i nostri tempi, gli impegni e le nostre attività – sono in armonia, tutta la nostra vita è più bella. Me ne occupavo già ogni giorno ma, considerati i cambiamenti di questi ultimi tempi, adesso me ne sto occupando ancora di più e in maniera ancora diversa.

Intanto voglio farti sapere che, grazie ad una recente legge, che si chiama "Cura Italia", con gli altri Ministri abbiamo deciso di migliorare la scuola a distanza, che in questo momento è l’unica scuola possibile. E come? Abbiamo deciso di dare nuovi strumenti digitali ai tanti alunni italiani che ne avranno bisogno. Saranno le scuole a segnalarci le famiglie più bisognose, quelle che non possono acquistare un tablet o un computer.

Se continui a seguire questo spazio web di #CiStoDentro, alcune novità sulla scuola le potrai leggere anche qui o, in maniera più completa, sul sito del Ministero dell'Istruzione.

Lo chiedo alla Ministra! è una rubrica di posta sulle domande che i bambini pongono alla Ministra per le pari opportunità e la famiglia, Elena Bonetti. Se vuoi inviare la tua domanda, scrivi un'email a cistodentro@governo.it.

Torna all'inizio del contenuto