Esplora contenuti correlati

Intervista a Sara Marconi

Bio

Sara Marconi è una scrittrice italiana autrice di romanzi per ragazzi.

#CiStoDentro se leggo perché…

Si dice sempre che leggere consente di viaggiare lontano: ecco, questo mi pare il momento perfetto per approfittarne. Entrando in un libro si esce da casa, si incontra un sacco di gente, si fanno le avventure… e magari si scopre anche che isolarsiha i suoi vantaggi.

Un libro di quando ero bambina…

Io ho una vera e propria passione per le isole.

Forse mi è nata quando, da bambina, ho letto “Vacanze nell'isola dei gabbiani” di Astrid Lindgren, l’autrice di Pippi Calzelunghe.  È un libro fantastico, pienissimo di storie. Si svolge su un’isoletta sperduta nei mari del nord, un’isola con pochissimi abitanti. Ci si arriva con una piccola nave bianca, e proprio con quella ci arriverà la famiglia Melkerson. I personaggi sono meravigliosi, ma più meravigliosa ancora è l’isola stessa, e la Casa del Falegname in cui i protagonisti abiteranno.

Un mio libro che ti consiglio…

Negli ultimi vent'anni ho scritto una trentina di libri, e molti parlano di isole: l’isola della grande maga Circe della serie dei “Mitici Sei” scritta con Simone Frasca, l’isola delle piratesse-pirate in cui l'indomabile Lucilla si trova a indagare su un misterioso rapitore (Le tre case) e l’isola-vulcano piena di streghe, pescagatti, ballerine-pensatrici e pietre cantanti di “Olimpia sulle isole”.

Un libro che mi piace…

Naturalmente amo anche le isole dei libri degli altri, una per tutte quella di Silvana Gandolfi in cui finiscono le cose (e le persone!) che si perdono, “L’isola del tempo perso”.

Torna all'inizio del contenuto