La poesia di Alessandro, 9 anni, e la mamma Cinzia

16 aprile 2020

Buongiorno, mi chiamo Cinzia e volevo condividere con voi questa poesia che abbiamo scritto insieme, mio figlio Alessandro (9 anni) ed io. Naturalmente, come tutti, anche noi stiamo cercando di affrontare questo momento provando a reinventarci l'uso del tempo...affrontando ogni giornata con la consapevolezza che tutti insieme dobbiamo lottare e resistere perché alla fine vinceremo. Questa poesia è il frutto di una breve porzione di pomeriggio passato naturalmente in casa, in un'inizio di primavera unico, dal sapore amaro ma con la speranza nel cuore. Buon lavoro a tutti

- Cinzia, mamma di Alessandro, 9 anni

Il cielo azzurro

Il cielo azzurro sto guardando
la primavera sta arrivando.
Vorrei uscire per giocare
ma per il COVID-19 a casa devo restare.
E allora con mio fratello
realizzo un bell'acquerello.
Parla dei giorni di quando andavo a scuola
e mi annoiava solo la parola.
Oggi invece come vorrei vedere i miei amici
e fare con loro un giro in bici
come vorrei vedere le maestre
e fare con tutti una gita campestre.
Presto finirà
e riprenderemo le nostre attività.
E allora ogni abbraccio sarà più affettuoso
perché per troppo tempo è stato contagioso
ogni stretta di mano sarà più calorosa
e l'amicizia ancora più affettuosa.

- Alessandro, 9 anni

Torna all'inizio del contenuto